Francesco Corallo | Il cibo tradizionale piemontese

This post is also available in: Inglese

Come italiano, Francesco Corallo potrebbe conoscere la cucina piemontese. Questa regione del nord ovest dell’Italia è famosa per i suoi deliziosi piatti, fatti con ingredienti forti e saporiti, di solito bilanciati dalla presenza di salse a base di panna. Non sorprende che, anche il vino fatto in questa zona, sia robusto. I pasti piemontesi sono spesso accompagnati da  Barbaresco, Barbera e Barolo; questi rossi sono il complemento ideale ai piatti della regione, dato che il loro profumo robusto è un accompagnamento perfetto per la fragranza degli ingredienti usati del cibo.

Aglio, tartufi e frutti di mare sono ben presenti in molti pasti, e la Bagna Cauda ne è un buon esempio; questo intingolo caldo di solito viene servito con delle cruditè, e ha una consistenza simile a quella della fondue. Fatta con burro, olio d’oliva, acciughe, aglio e , a volte, tartufo, il sapore è decisamente intenso.

Ricette di specialità includono spesso riso, mais e grano, tutti disponibili in abbondanza nelle regione. I campi fertili e le valli dove crescono queste granaglie sono circondati dalle Alpi, e quindi sono largamente protetti dagli elementi atmosferici. Allo stesso modo, le colline terrazzate piemontesi offrono le condizioni ideali per la coltivazione della vite; per questo ci sono molti vigneti sparsi nella regione.

Le persone che conoscono questa parte d’Italia, come Francesco Corallo, potrebbero sapere che qui, aglio e tartufi crescono in abbondanza, ecco perché sono spesso usati  con la pasta, gli stufati e le zuppe. I tartufi bianchi sono particolarmente usati; il loro sapore forte e unico aggiunge complessità e una deliziosa fragranza anche al pasto più semplice. Il paesaggio e il clima del Piemonte sono perfetti ai bisogni dei bovini, ecco perché prodotti caseari e manzo sono ingredienti comuni dei piatti serviti qui. Burro, panna, latte, formaggio e manzo locali vengono consumati giornalmente in molte famiglie piemontesi. Oltre a questo, i residenti amano molto le anguille e il pesce d’acqua dolce, come la carne di selvaggina, che solitamente proviene dalle foreste locali. Un piatto a base di manzo che è rimasto in voga tra residenti e visitatori per secoli è l’insalata di carne cruda all’Albese. Solitamente servito come antipasto, composto da fette di manzo marinato in aglio, olio d’oliva e succo di limone. Prima di servirlo, il piatto è guarnito o con insalata verde o con tartufi, a seconda della stagione.

Altro da Francesco Corallo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>